Ti trovi in:

Certificazioni » Distretto Famiglia

Distretto Famiglia

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Lunedì, 08 Settembre 2014
Logo

Nel corso del 2011 l’Amministrazione comunale ha attivato in accordo con i comuni di Roncegno (ente capofila), Novaledo e Ronchi un percorso di attenzione e promozione di pratiche rivolte alla famiglia con l’obiettivo di configurare il nostro territorio come un nuovo “Distretto famiglia” della Provincia Autonoma di Trento.

 Link al sito web ufficiale

I Distretti Famiglia si qualificano come territori accoglienti e attrattivi, in grado di offrire servizi all'avanguardia, incentivi e interventi qualitativamente e quantitativamente rispondenti alle esigenze e alle aspettative dei nuclei familiari, siano esse residenti o ospiti. Il Distretto prevede il coinvolgimento di tutte le organizzazioni pubbliche e private che agiscono nei diversi settori per individuare comuni strategie per ampliare e migliorare i servizi offerti. L'idea del Distretto Famiglia è nata nel 2009 con il Libro Bianco sulle politiche familiari e per la natalità, approvato dalla Giunta provinciale di Trento, che pochi mesi prima aveva istituito il Progetto speciale di Coordinamento delle politiche familiari e di sostegno alla natalità, un organismo amministrativo interno alla Provincia proprio per sostenere le famiglie in questo momento di crisi economica. Il Primo Distretto è nato all'inizio del 2010 in Val Rendena. 
Il nostro Distretto famiglia è stato costituito ufficialmente a inizio dicembre con l'approvazione da parte della Giunta provinciale dello schema di accordo volontario d'area su proposta del presidente Lorenzo Dellai e dell'assessore alla salute e politiche sociali Ugo Rossi. Fanno parte per ora del Distretto i comuni di Roncegno, Torcegno, Ronchi e Novaledo, la Comunità Bassa Valsugana e Tesino e molte attività imprenditoriali della nostra zona. L'accordo rimane aperto a tutte le organizzazioni del territorio che ne condividono finalità e obiettivi e potrà essere sottoscritto da altri soggetti.
L'obiettivo generale è quello di realizzare un percorso di certificazione territoriale familiare, per accrescere, tramite il rafforzamento del sistema dei servizi e delle iniziative per la famiglia, l’attrattività territoriale sostenendo lo sviluppo locale attraverso il coinvolgimento di tutte le organizzazioni interessate. 
In particolare si cercherà di:
- implementare processi di responsabilità territoriale familiare, sperimentando nuovi modelli di collaborazione tra i diversi soggetti firmatari;
- attivare in Valsugana e Tesino, con il forte coinvolgimento degli attori del territorio, il laboratorio sulle politiche familiari, per sperimentare ed implementare modelli gestionali, modelli organizzativi e di valutazione delle politiche, sistemi tariffari e politiche di prezzo, per promuovere il benessere familiare sostenendo il capitale sociale e relazionale del territorio;
- implementare sul territorio gli standard familiari sugli ambiti di intervento già adottati dalla Provincia autonoma di Trento sul tema delle famiglie per la famiglia, nonché sperimentare sul campo nuovi standard familiari con l’obiettivo di supportare concretamente il processo di definizione delle linee guida per la Certificazione territoriale familiare.
Il Comune di Torcegno in particolare inizierà nel corso del 2012 l’iter per l’acquisizione del marchio family attivando una serie di interventi e politiche a favore della famiglia. Sarà inoltre organizzato un momento informativo con tutte le realtà imprenditoriali del nostro paese per illustrare le caratteristiche del Distretto e per spiegare, a chi interessato, le modalità per acquisire il marchio “Esercizio amico dei bambini”.

Immagine decorativa

Il Comune di Torcegno ha acquisito, nel dicembre 2012, il marchio "Comune amico della famiglia"